Tutti i laboratori di aggiornamento sulla letteratura per l’infanzia e adolescenza, rivolti ai docenti sono di tipo pratico e sperimentale, sostenuti da un’ introduzione teorica-metodologica di riferimento e accompagnati da laboratori interattivi tesi a offrire agli insegnanti, efficaci strumenti didattici e schede di approfondimento tematico, utilizzabili in aula. I corsi di aggiornamento, sono realizzati con il sussidio di numerosi libri per adulti e albi illustrati, materiali audiovisivi, dispense cartacee, e sono accompagnati da materiali di approfondimento tematico, come bibliografie, articoli, sitografie e risorse web. Approfondimenti sui linguaggi e sulla nuova pedagogia della multiliteracy sono presenti in tutti i corsi di aggiornamento. I diversi laboratori, possono essere inseriti o utilizzati per coordinare fasi di start up e avvio di progetti scolastici di promozione della lettura più ampi.

Scarica il catalogo dei percorsi di formazione per docenti

Percorsi di formazione

Al passo con i libri....letteratura per l'infanzia: autori, opere e temi emergenti.

Conoscere la produzione editoriale contemporanea rivolta ai bambini conoscere alcuni temi emergenti della letteratura per l’infanzia, conoscere strumenti operativi per saper distinguere ed individuare opere di qualità, sono gli obiettivi principali di questo percorso di aggiornamento pratico rivolto agli insegnanti dei nidi, delle scuole dell’infanzia e primarie. Le pratiche di lettura e l’ascolto, favoriscono l’apprendimento delle skills literacy e sono trasversali rispetto ai curricola disciplinari. La lettura può essere utilizzata dagli educatori e insegnanti anche per introdurre argomenti e affrontare insieme ai bambini e ai ragazzi le loro paure, i bisogni, le emozioni, propri di ogni età. Il laboratorio è articolato in cinque incontri: Due incontri introduttivi di tipo teorico metodologico e tre incontri laboratoriali-pratici. Anche gli incontri introduttivi sono comunque accompagnati da libri, suggerimenti pratici e bibliografici.

Contenuto dei due incontri introduttivi:
Il Pensiero Narrativo, meccanismi di funzionamento.
Rapporto tra “intelligenze multiple”, intelligenza emotiva e pratiche di lettura.
Elementi di storia della letteratura per l’infanzia.
Saper distinguere la Qualità. Testi, autori, collane editoriali.
L’Illustrazione e il ruolo delle immagini.

Contenuto dei tre incontri laboratoriali pratici:
Conoscere gli albi illustrati. Produzione editoriale e Criteri di valutazione.
Percorsi pratici di didattica della lettura. Lavoro a gruppi con libri, schede didattiche e suggerimenti bibliografici replicabili in aula.
Silent Book. Il ruolo delle Immagini.
Temi emergenti della letteratura per l’infanzia, Emozioni, Stereotipi e differenze di genere.

Materiali: Dispense con articoli di approfondimento, segnalazioni di risorse web, bibliografie tematiche saranno distribuite durante l’incontro.

Il laboratorio può essere articolato con varie modalità:
1) Percorso completo in cinque incontri: due introduttivi e tre laboratoriali.
2) Due o più incontri a scelta. Un incontro teorico-introduttivo e uno o più incontri di tipo laboratoriale.
3) Unico incontro con minime nozioni teoriche e maggiori approfondimenti pratici sui testi, autori, collane.
4) A fronte di partecipazioni miste (educatori di nidi, scuole dell’infanzia, insegnanti delle scuole primarie) i due incontri introduttivi si possono articolare in modo plenario, mentre i laboratori pratici saranno sdoppiati e organizzati con gruppi docenti omogenei.

Destinatari: insegnanti delle scuole dell’infanzia, insegnanti delle scuole primarie, educatori, genitori.
Incontri: Ogni incontro ha la durata di 2 ore.
Esperto: pedagogista, bibliotecaria, specializzata in linguaggi narrativi e didattica della lettura.

Leggere le emozioni. Attraverso l'illustrazioni d'autore e i Silent book
Corso di aggiornamento sulla letteratura per l’infanzia e l’Illustrazione d’autore per parlare di emozioni attraverso gli albi illustrati Esporre in modo precoce i bambini e i ragazzi a immagini di qualità, significa fare loro visitare vere e proprie “gallerie d’arte”, stimolare l’affermarsi del gusto, sviluppare la creatività personale, sviluppare una comunicazione più ricca e profonda. La lettura può essere utilizzata dagli educatori e insegnanti anche per introdurre argomenti e affrontare insieme ai bambini, le loro paure, i bisogni, le emozioni, propri di ogni età. Il tema della diversità delle emozioni e del riconoscimento dei vissuti emotivi è al centro del percorso proposto. L’itinerario formativo proposto offre un aggiornamento per conoscere meglio la produzione editoriale contemporanea rivolta ai bambini, con particolare attenzione all’illustrazione d’autore e ai silent book e prevede laboratori di gruppo volti acquisire capacità riguardo la selezione autonoma di libri di qualità in grado di lasciare il segno nella espressività dei bambini e trasformare il rapporto con i libri in una straordinaria occasione di piacere condiviso. Il laboratorio è articolato in 4 incontri: Un incontro introduttivo di tipo teorico metodologico e tre incontri laboratoriali-pratici accompagnati da libri, suggerimenti pratici e bibliografici.
Contenuto incontro introduttivo:
Il Pensiero Narrativo. Empatia, emozioni, Lettura.
Rapporto tra “intelligenze multiple”, intelligenza emotiva e pratiche di lettura.
L’Illustrazione d’autore, Silent book e Graphic Novel. Accessibilità, temi, linguaggi, codici
Saper distinguere la Qualità. Testi, autori, collane editoriali.

Contenuto dei tre incontri laboratoriali pratici:
Itinerari didattici sulle emozioni attraverso gli albi illustrati e Silent book. Lavoro a gruppi con libri, schede didattiche e suggerimenti bibliografici replicabili in aula.
Sviluppo Criteri di valutazione.
Diversabilità e uso di Albi illustrati. Percorsi per l’integrazione.
Temi emergenti della letteratura per l’infanzia, Emozioni, Stereotipi e differenze di genere

Materiali: Dispense con articoli di approfondimento, segnalazioni di risorse web, bibliografie tematiche saranno distribuite durante il percorso.

Destinatari: insegnanti delle scuole dell’infanzia, insegnanti delle scuole primarie, educatori, genitori.
Incontri: Ogni incontro ha la durata di 2 ore.
Esperto: pedagogista, bibliotecaria, specializzata in linguaggi narrativi e didattica della lettura.

Mi leggi una storia? Laboratorio di lettura ad alta voce.
Le letture ad alta voce fatte in classe, stimolano i bambini al dialogo, al confronto, all’approfondimento tematico. La selezione e la scelta dei libri da leggere a scuola ai bambini, sono operazioni importanti, quanto il modo di proporre i testi, i luoghi e i momenti in cui leggere ad alta voce, momenti nei quali la relazione bambino-insegnante-gruppo di pari, gioca un ruolo centrale, di forte connotazione emotiva, che può divenire un “rito”, un momento felice in cui il bambino sperimenta un legame profondo con l’insegnante e i suoi compagni. Lo scopo dei primi due incontri propedeutici è quello di approfondire i meccanismi di apprendimento della lettura in relazione alle diverse fasi psicologiche evolutive del bambino, ma anche conoscere alcuni strumenti e tecniche di lettura ad alta voce, efficaci nell’affascinare i bambini al libro e alla lettura. Il laboratorio pratico, organizzato a gruppi, è finalizzato a offrire spunti di lavoro per la didattica da applicarsi nelle classi, prevede di illustrare i temi emergenti della letteratura per l’infanzia contemporanea, con particolare attenzione ad alcuni testi particolarmente suggestivi, illustratori e autori. Offre strumenti di valutazione e risorse utili all’aggiornamento autonomo degli insegnanti, in particolare verso alcune risorse web di qualità per la didattica della lettura. Dal laboratorio possono anche partire progetti didattici di lettura ad alta voce da portarsi avanti nelle singole classi o in gruppo (maratone di lettura, ecc.). Tali percorsi si prestano anche per coinvolgere gruppi di genitori e creare momenti d’incontro scuola-famiglia di lettura ad alta voce coinvolgendo nell’ascolto anche i bambini dei partecipanti.

Materiali: Bibliografie e altre dispense di approfondimento tematico saranno distribuite durante tutti i laboratori.Il laboratorio è articolato in 6 incontri. Due incontri teorico-introduttivi e quattro incontri di tipo sperimentale e laboratoriale dove le insegnanti potranno sperimentare le tecniche apprese e conoscere in modo approfondito interessanti modalità operative.

Destinatari: insegnanti delle scuole dell’infanzia, insegnanti delle scuole primarie, educatori, genitori.
Incontri: Ogni incontro ha la durata di 2 ore.
Esperto: pedagogista, bibliotecaria, specializzata in linguaggi narrativi e didattica della lettura.

Immagini della fantasia. Laboratorio di costruzione del libro.
Il laboratorio offre un aggiornamento su alcune teorie pedagogiche e sulle principali strategie operative di costruzione del libro applicabili in aula. Lo scopo è quello di far scoprire alle insegnanti le reali potenzialità d’uso di tali laboratori integrandoli ad altri aspetti della programmazione didattica: curricoli, uscite sul territorio, studio delle forme, colori, logica, manualità, creatività, o per favorire il lavoro di gruppo (anche per la continuità educativa). I progetti di costruzione del libro, fattibili a vari livelli di complessità, favoriscono l’integrazione e la produzione di nuove “relazioni” rispetto alla programmazione didattica ordinaria e agli obiettivi generali del P.O.F. e del PEZ. Il percorso offre spunti di riflessione teorica e suggerimenti didattici pratici per far sperimentare in aula ai bambini progetti complessi di costruzione del libro, secondo le diverse fasce d’età. Promuove gruppi di lavoro volti a mettere in pratica alcune modalità d’intervento e le tecniche apprese. Propone discussioni circa la possibilità di prevedere possibili criticità che normalmente potrebbero verificarsi durante la realizzazione e la costruzione dei manufatti. Il laboratorio che può dare il via a una serie di progetti di costruzione del libro nelle classi può anche essere finalizzato a realizzare una mostra-evento finale con i lavori fatti dalle insegnanti durante i laboratori e quelli fatti dalle classi.

Materiali: Dispense con articoli di approfondimento, segnalazioni di risorse web, bibliografie tematiche saranno distribuite durante l’incontro. Il laboratorio è articolato in 6 incontri. Due incontri teorico-introduttivi e quattro incontri di tipo sperimentale e laboratoriale dove le insegnanti potranno realizzare alcuni modelli.

Destinatari: insegnanti delle scuole dell’infanzia, insegnanti delle scuole primarie, educatori, genitori.
Incontri: Ogni incontro ha la durata di 2 ore.
Esperto: pedagogista, bibliotecaria, specializzata in linguaggi narrativi e didattica della lettura.

Parole di carta. Laboratorio di scrittura creativa.

Si tratta di un laboratorio di scrittura creativa e di giochi linguistici rivolto agli insegnanti delle scuole primarie, con suggerimenti e proposte didattiche per manipolare/creare storie e giocare creativamente con la lingua. Il percorso offre spunti di riflessione teorica e suggerimenti didattici pratici per far sperimentare in aula ai bambini la scrittura creativa e l’invenzione di storie. Propone alcuni strumenti di lavoro e repertori cartacei e on line utili per realizzare didattiche di scrittura creativa.
Alcuni dei temi trattati negli incontri teorici:
Le teorie del gioco. Immaginazione, fantasia, creatività.
I Generi narrativi. La scrittura creativa e l’invenzione di storie.
I giochi linguistici. Polisemie, metafore e significati.
Le sonorità, le rime, l’immagine, la parola.
Forme della scrittura.
Giocare con gli errori, il ribaltamento e il rovescio.
Il ruolo dell’animatore. Dinamiche di lavoro di gruppo.
Memoria ed esercizi di scrittura autobiografica.

Temi dei Laboratori pratici:
Scopo dei laboratori pratici è quello di far conoscere agli insegnanti alcune tecniche utili ad effettuare esercizi di scrittura creativa con i bambini. Verranno inoltre messe a punto griglie e metodologie d’intervento riutilizzabili in aula che integrano o ampliano le tematiche presentate nella parte introduttiva, come l’esplorazione delle polisemiche tecniche di gioco linguistico, della produzione e invenzione di storie, della scrittura autobiografica.

Materiali: Dispense con articoli di approfondimento, segnalazioni di risorse web, bibliografie tematiche saranno distribuite durante l’incontro.Il laboratorio è articolato in 6 incontri. Due incontri teorico-introduttivi e quattro incontri di tipo sperimentale e laboratoriale.

Destinatari: insegnanti delle scuole dell’infanzia, insegnanti delle scuole primarie, educatori, genitori.
Incontri: Ogni incontro ha la durata di 2 ore.
Esperto: pedagogista, bibliotecaria, specializzata in linguaggi narrativi e didattica della lettura.

Il giardino incantato. Immagini, simboli e socuietà nella fiaba
L’isola misteriosa, la Strega e il Giardino Segreto. Miti e Simboli d’infanzia nella fiaba e nell’illustrazione d’autore. L’incontro approfondisce il tema della letteratura per l’infanzia e in particolare la fiaba d’autore. Un percorso per approfondire i miti e le simbologie dell’infanzia che si trovano nelle fiabe per comprendere i legami che tali simboli hanno con il vissuto infantile e la società e che spiegano come mai le fiabe sono ancora oggi molto amate e importanti per lo sviluppo del pensiero narrativo del bambino e per la comprensione dei meccanismi socio culturali che regolano ogni società umana. La figura della strega, dell’orco, del giardino, dell’isola che ricorrono spesso nelle fiabe, hanno significati molto più profondi di quello che pensiamo che trovano radici negli archetipi sociali più lontani e sono legati, in modo diverso, alle culture di appartenenza. Un particolare approfondimento è previsto anche per l’illustrazione d’autore, per imparare ad osservarne la qualità e i diversi tratti che la contraddistinguono, stilistici, tematici, narratologici, meravigliosamente sorprendenti e presenti negli albi illustrati per l’infanzia.

Materiali: Dispense con articoli di approfondimento, segnalazioni di risorse web, bibliografie tematiche saranno distribuite durante l’incontro.Il laboratorio è articolato in due o più incontri. Un incontro teorico-introduttivo e uno o più incontri di tipo sperimentale e laboratoriale per sperimentare laboratori di scrittura creativa con le fiabe.

Destinatari: insegnanti delle scuole dell’infanzia, insegnanti delle scuole primarie, educatori, genitori.
Incontri: Ogni incontro ha la durata di 2 ore.
Esperto: pedagogista, bibliotecaria, specializzata in linguaggi narrativi e didattica della lettura.

Narrar-si: narrazione, formazione dei sensi, linguaggi. Per una pedagogia della Multiliteracy
Con l’avvento dei nuovi mezzi tecnologici e la nascita di nuovi medium, dal fumetto, al cinema alla televisione al web, si è avuta secondo gli studi più recenti, un’ibridazione dei linguaggi e una contaminazione di idee molto innovativa, che ha modificato profondamente l’immaginario collettivo e così anche la narrazione, che è andata staccandosi definitivamente dal solo testo scritto, sviluppando una serie di codici e mitologie proprie, legate al medium con il quale è prodotta, che hanno ampliato enormemente nuovi e inediti modi di raccontare,   che afferiscono e attingono all’ambito del cinema, del fumetto, dell’arte e iconografia, della letteratura, della musica, del teatro. Il corso di aggiornamento, pensato per offrire agli insegnanti, strumenti di lavoro utili a favorire lo sviluppo di competenze di literacy nei bambini e nei ragazzi, esplora i legami della lettura e della narrazione con questi diversi medium della comunicazione presenti oggi e li mette in relazione alle “intelligenze” che ognuno di noi privilegia per interpretare il mondo, chiave personale di accesso ai saperi e alle conoscenze. Si prenderanno in esame alcuni codici che li contraddistinguono e le forme narrative emergenti dalle tecnologie digitali, con laboratori pratici, suggerimenti e proposte didattiche tese a sviluppare nei ragazzi le capacità di Design Literacy, la capacità di progettare, interpretare, comunicare testi, che è oggi la competenza espressiva basica richiesta nell’era moderna. Lavorare sulle narrazioni, prodotte attraverso i diversi medium, utilizzando nella didattica, il cinema, la musica, l’arte, significa allora lavorare sulla “formazione dei sensi”, sulla autobiografia e costruzione del sé, sull’intelligenza emotiva e relazionale, contribuendo ad affinare i sensi, nei bambini e nei ragazzi, il gusto e il senso estetico.

Materiali: Dispense con articoli di approfondimento, segnalazioni di risorse web, bibliografie tematiche saranno distribuite durante l’incontro. Il percorso è articolato in 6 incontri. Due incontri teorico-introduttivi comuni e quattro o più incontri di tipo laboratoriale-sperimentale dedicati a esplorare il rapporto della narrazione, espresso attraverso diversi linguaggi: letteratura, cinema, fumetto, musica.

Destinatari: insegnanti delle scuole dell’infanzia, insegnanti delle scuole primarie, educatori, genitori.
Incontri: Ogni incontro ha la durata di 2 ore.
Esperto: pedagogista, bibliotecaria, specializzata in linguaggi narrativi e didattica della lettura.

Diolab. Risorse web per la didattica, beni culturali e repertori web di qualità
Il laboratorio ha lo scopo di far conoscere e far sperimentare ai docenti , le potenzialità d’uso del web riguardo l’ambito dei beni culturali, per scoprire alcune nuove modalità di fruizione che permetteranno ai bambini e ai ragazzi di apprezzare la cultura nelle diverse forme digitali oggi presenti sul web. Modalità più interattive e touch, visite virtuali, ascolto multimediale, giochi, booktrailer, modalità narrative inedite in grado di affascinare e “raccontare” la cultura in modo coinvolgente, incoraggiando il loro desiderio di approfondimento.
Temi dei laboratori, a scelta tra:

  1. Lettura. Biblioteche e Risorse digitali, Cataloghi bibliografici on line. Il percorso offre una sorta di “Cassetta degli attrezzi” utili all’attività didattica. Per sperimentare alcune piattaforme dedicate alla promozione della lettura, utili per l’aggiornamento o altri efficaci strumenti operativi utili per la ricerca bibliografica di qualità sulla narrativa per bambini e ragazzi, per costruire percorsi bibliografici ad hoc, integrare alcuni servizi per le biblioteche scolastiche.
  2. Biblioteche scolastiche. Un percorso volto a valorizzare e integrare le potenzialità d’uso della biblioteca scolastica nella didattica quotidiana. Progetti di promozione della lettura, attività laboratoriali con le classi, strumenti didattici per l’aggiornamento e la ricerca bibliografica, lavori di gruppo.
  3. Arte e Musei digitali. Piattaforme interattive di fruizione culturale. Per esplorare con i ragazzi le piattaforme web dove è possibile conoscere l’arte in modo più accattivante, utili risorse per l’apprendimento della storia dell’arte e dei territori. Possibilità d’uso quotidiano per la didattica.

Destinatari: insegnanti delle scuole dell’infanzia, insegnanti delle scuole primarie, educatori, genitori.
Incontri: Singolo incontro.
Esperto: pedagogista, bibliotecaria, specializzata in linguaggi narrativi e didattica della lettura.

I Musei di Toscana nel cuore. Metodologie e strumenti per la progettazione di percorsi didattici interdisciplinari
Il percorso di formazione trae spunto dal sistema turistico-culturale presente nel nostro territorio e identificato nel marchio Toscana nel cuore, voluto dall’Unione dei Comuni e finalizzato alla promozione integrata dei beni culturali locali dell’Empolese Valdelsa, collocato nel cuore della regione Toscana. Il corso ha l’obiettivo di fornire agli insegnanti gli strumenti per approfondire la conoscenza delle collezioni museali dell’empolese Valdelsa e la loro lettura trasversale finalizzata alla creazione di percorsi didattici interdisciplinari che partendo da contenuti legati al territorio possano poi spaziare verso temi più ampi.
Temi dei Laboratori
La struttura del corso sarà articolata in lezioni frontali condotte da esperti in beni culturali, storici dell’arte, didattica museale attraverso l’utilizzo di mappe del sapere e sarà inoltre possibile concordare occasioni di laboratorio, ovvero esperienze sul campo e visite guidate all’interno delle realtà oggetto di studio. Tratteremo di musei, archivi e biblioteche nel significato più genuino del termine come luoghi di ricerca e fonti storiche. I musei in particolare, occuperanno una parte centrale nel percorso e saranno presentati come Contenitori di storie raccontate attraverso una contaminazione spesso armonica dei diversi e ormai molteplici linguaggi dell’arte. I Musei della Toscana nel Cuore saranno suddivisi nella trattazione in contenitori tematici classificati in Musei d’arte Sacra e Archeologici, Musei della scienza, Musei del Saper Fare, e Case della Memoria. A questi incontri si aggiungeranno una serie di approfondimenti legati alle nuove tecnologie al servizio della cultura per l’insegnamento della storia dell’arte e la conoscenza dei musei del mondo, l’approfondimento di banche dati, APP legate al mondo dell’arte che possano diventare veicolo per affrontare queste tematiche con un linguaggio social, contemporaneo e legato al gioco e all’apprendimento giocoso. Il laboratorio è articolato in più incontri della durata di 3 ore ciascuno e saranno articolati in una parte di lezione frontale e una parte di question time o laboratorio per la creazione di simulazioni di percorsi o di itinerari tematici; le lezioni potranno esser sviluppate sia in aula con i supporti tecnologici e le visite virtuali ai vari musei ma anche direttamente in loco concordando insieme quali musei andare a conoscere dal vivo e lasciandosi guidare nella riflessione, nella conoscenza e nello creazione di legami che partono direttamente dagli oggetti e dalle collezioni secondo una metodologia di partecipazione attiva. Per una efficace riuscita del percorso è auspicabile la realizzazione di 8 incontri ma su richiesta della scuola è possibile aumentare o diminuire il numero degli incontri in base alle esigenze.

Destinatari: insegnanti delle scuole dell’infanzia, insegnanti delle scuole primarie, educatori, genitori.
Incontri: 8 incontri della durata di 3 ore caiscuno.
Esperto: pedagogista, bibliotecaria, specializzata in linguaggi narrativi e didattica della lettura.