I linguaggi dell’arte sono un’area tematica importante che arricchisce e amplia l’universo narrativo umano. Attraverso le diverse tecniche e forme artistiche è infatti possibile veicolare espressioni, sensazioni, significati e vissuti emotivi. L’arte è connessa alla dimensione più profonda dell’individuo e la sua impossibile, univoca definizione fa dell’arte una forma espressiva poliedrica, esperibile dai bambini fin dalla più tenera età. Il gusto e il senso estetico possono essere affinati, allenati come un muscolo, proprio attraverso la sperimentazione e l’osservazione delle diverse forme artistiche esistenti. I nostri laboratori vertono quindi su due fronti, quello dell’arte terapia e quello della sperimentazione e divulgazione delle diverse tecniche artistiche. Le attività di arte terapia, finalizzate a favorire crescita e benessere nella persona, stimolano le capacità creative individuali mediante l’esercizio di consapevolezza del movimento e l’espressione artistica libera e spontanea. I materiali utilizzati sono di origine naturale e di recupero. In arte terapia i materiali hanno un  significato molto importante: essendo diversi per qualità sensoriali, per varietà cromatiche e per i risultati estetici che offrono, assieme all’opera d’arte prodotta, sono considerati strumenti privilegiati per favorire la comunicazione non verbale e quindi considerati medium per l’espressione di emozioni, sentimenti, pensieri, ricordi e sensazioni. I laboratori sperimentali proposti riguardano invece l’uso del colore, e introducono i bambini e i ragazzi a tecniche artistiche diverse, anche inedite o poco conosciute, tendono a formare gruppi di lavoro nelle classi.

Percorsi di arte terapia

L’atelier espressivo. Percorso di arteterapia
L’Arte terapia è uno strumento per il benessere della mente, che coniuga il linguaggio dell’arte al sentire emotivo-psicologico, e permette di recuperare tutta la dimensione del fare arte con i tempi che questo fare comporta. Questa magia del divenire si sviluppa all’interno dell’atelier espressivo, uno spazio rassicurante, profondo, ricco di ogni vissuto; uno spazio dove la persona è libera di esprimersi e di soddisfare la necessità arcaica del raccontarsi. Un racconto fatto di immagini, di parole, di movimento, di contaminazioni armoniche, le uniche in grado di favorire la nascita di una poetica del vivere. Un laboratorio pratico dove l’uso del colore, del segno, della pittura, del movimento possono aiutare a riconoscere i propri vissuti emozionali e creativi.

Adatto a: scuola dell’infanzia, scuola primaria e secondaria di primo grado.
Obiettivi: scoprire un nuovo o diverso modo di raccontarsi; imparare a codificare le informazioni iconografiche sulla base della conoscenza di se stessi. Favorire l’ accoglienza e l’interazione, l’uso dei materiali, del colore, del tratto grafico. Osservazione e rielaborazione; riconoscimento del fare, consapevolezza del fatto.
Incontri: 4 incontri della durata di 2 ore ciascuno.
Esperto: arteterapeuta, laureata in Storia dell’arte.

Il colore delle emozioni
L’Arte terapia è uno strumento per il benessere della mente, che coniuga il linguaggio dell’arte al sentire emotivo-psicologico, e permette di recuperare tutta la dimensione del fare arte con i tempi che questo fare comporta. Il laboratorio ha lo scopo di far sperimentare e rendere accessibile il linguaggio dell’arte e nello specifico quello del colore; sperimentare la creazione delle gamme tonali e dei colori complementari, provare a fissare le proprie emozioni, attraverso l’uso dei colori.
Un laboratorio per imparare a conoscersi ma anche esprimere le proprie emozioni più profonde attraverso i colori e il linguaggio artistico.

Adatto a: scuola dell’infanzia, scuola primaria e scuola secondaria di primo grado.
Obiettivi: scoprire un nuovo o diverso modo di raccontarsi; imparare a codificare le informazioni iconografiche sulla base della conoscenza di se stessi. Favorire la conoscenza e l’uso dei colori in relazione alle proprie inclinazioni, emozioni e stato d’animo.
Incontri: 6 incontri della durata di 2 ore ciascuno.
Esperto: arte terapeuta, laureata in Storia dell’arte

Artiterapie. Ascoltarsi col corpo, raccontandosi col segno
Un percorso per il benessere della mente e del corpo. Un viaggio sperimentale di contaminazione tra i linguaggi dell’arte, i segnali del corpo e le forme del segno. Servirsi del corpo del proprio movimento, del proprio ritmo, può aiutare a conoscersi per imparare a dare spazio alle emozioni, a volte inespresse, a volte contenute, spesso sconosciute. Provare poi a cercare la maniera migliore e creativa per rielaborare l’esperienza servendosi del segno grafico pittorico, può aiutare a stare bene, a trovare strumenti nuovi per comunicare, sperimentare direzioni diverse nella relazione con se stessi e con gli altri. Questo tipo di laboratorio sì costruisce in itìnere, può assumere valenze e direzioni diverse a seconda della ricezione e aspettative. La metodologia di lavoro avvierà il viaggio servendosi di un filo conduttore, dal quale nascerà la storia del percorso in divenire. Il diario di bordo avrà per titolo…una storia bella, tra farfalla e falena!

Adatto a: scuola dell’infanzia, scuola primaria e scuole secondarie di primo e secondo grado.
Obiettivi: sviluppare le competenze relazionali e intelligenza emotiva.
Incontri: da un minimo di 8 incontri della durata di 2 ore ciascuno.
Esperto: arte terapeuta, laureata in Storia dell’arte e Choreographer – Art Director laureata in Psicologia con studi presso l’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica.

Per giocare, conoscere, sperimentare l’arte

Il colore dell’arte
L’osservazione e l’analisi delle opere di grandi artisti come Henri Rousseau, Leonardo da Vinci, Van Gogh, Picasso e altri sarà lo spunto per esplorare e sperimentare l’uso del colore nell’espressione dei propri sentimenti e della propria creatività. Un laboratorio creativo rivolto ai bambini e ai ragazzi, per rendere accessibile il linguaggio dell’arte attraverso la sperimentazione di divertenti e strutturate attività ludiche.

Adatto a: scuola dell’infanzia, scuola primaria e scuola secondaria di primo grado.
Obiettivi: rendere accessibile il linguaggio dell’arte e nello specifico quello del colore; sperimentare la creazione delle gamme tonali e dei colori complementari.
Incontri: 4 incontri della durata di 1,5 ore ciascuno.
Esperto: arte terapeuta, laureata in Storia dell’arte .

Arte per gioco. Il collage
Il laboratorio ha lo scopo di favorire l’espressione del sé attraverso la creatività artistica, a partire dalla ricerca di immagini o particolari nelle opere di artisti noti, da usare come spunto per esercizi di attualizzazione e rielaborazione. In particolare sarà approfondita la tecnica del collage, finalizzata ad acquisire conoscenze e tecniche di contaminazione tra i diversi linguaggi dell’arte. Valorizzare la propria creatività attraverso il mezzo artistico e come espressione libera e dinamica.

Adatto a: scuola primaria e scuola secondaria di primo grado.
Obiettivi: conoscere attraverso il gioco la complessa tecnica del collage; acquisire gli strumenti da utilizzare nel campo delle contaminazioni tra i diversi linguaggi dell’arte (parola, disegno, colore,
immagine); scoprire e valorizzare la propria creatività.
Incontri: due incontri della durata di 2 ore ciascuno.
Esperto: arte terapeuta, laureata in Storia dell’arte.

Alla scoperta di Luzzati
Percorso che approfondisce le tecniche artistiche e creative di Emanuele Luzzati. A partire dalla visione di alcune storie animate che utilizzano la sue tecniche artistiche (Ad esempio, scelta tra: La Creazione, Flauto Magico, I paladini di Francia), si affronterà un percorso a tutto tondo, per far conoscere e poi far sperimentare praticamente ai bambini le sue tecniche di costruzione dei personaggi, dal modo con cui li disegnava all’uso del colore con cui li vestiva, dal collage al frottage, dal bianco e nero all’uso del colore.

Adatto a: scuola dell’infanzia e scuola primaria.
Obiettivi: conoscere la complessa tecnica del collage; acquisire gli strumenti da utilizzare nel campo delle contaminazioni tra i diversi linguaggi dell’arte (parola, disegno, colore, immagine); scoprire le diverse tecniche del frottage, dell’uso del bianco/nero e del colore. Conoscere i materiali, proprietà fisiche e consistenza.
Incontri: da un minino di 2 della durata di 2 ore ciascuno.
Esperto: arte terapeuta, laureata in Storia dell’arte.

Tecniche miste
Un laboratorio sperimentale, che permette di entrare nell’arte, per capire come si crea un’opera d’arte, di quali tecniche si nutra, con quali materiali si realizza. L’attività è pensata in più incontri, minimo tre, da concordare direttamente con gli insegnanti interessati, in base agli obiettivi che si vogliono raggiungere. Le lezioni approfondiscono i contenuti a seconda dell’età dei bambini e/o ragazzi a cui si rivolge. Il percorso concentrerà l’attenzione sulla sperimentazione delle tecniche dei grandi artisti del Novecento, per i quali non è più sufficiente dipingere e scolpire, ma incollare, ritagliare, avvitare, usare colori artificiali, materiali plastici, sperimentare… Le parole chiave sono giocare con l’arte, facendo arte! Il nostro laboratorio parte dalla pratica per arrivare alla teoria e riflette su come le tecniche più antiche e tradizionali, vengano comunque riprese, contaminate con le moderne, rielaborare dagli artisti dell’Avanguardia novecentesca.

Adatto a: classe quarta e quinta della scuola primaria.
Obiettivi: conoscere attraverso il gioco la complessa tecnica del collage; acquisire gli strumenti da utilizzare nel campo delle contaminazioni tra i diversi linguaggi dell’arte (parola, disegno, colore, immagine); scoprire e valorizzare la propria creatività.
Incontri: da un minimo di 3 incontri della durata di 2 ore ciascuno.
Esperto: arte terapeuta, laureata in storia dell’arte.

Laboratorio di finger art
A partire dalle immagini dei bellissimi albi fotografici per bambini di Mario Mariotti, e altri artisti che hanno utilizzato la tecnica di finger art, di pittura delle dita e delle mani, i bambini saranno coinvolti in un divertente laboratorio dove anche loro potranno diventare dei finger-artisti. La tecnica di finger art, realizzata attraverso il disegno e i colori delle dita, può essere stupefacente e di grande soddisfazione per i bambini. Un percorso legato a soggetti specifici (definiti in base all’età dei bambini) e alle emozioni, sarà proposto per stimolare la partecipazione dei bambini a sperimentare la tecnica. Saranno costruite scenografie con materiali riciclati e utilizzati colori atossici. Sarà promosso il lavoro cooperativo di gruppo. Le opere saranno fotografate e potranno essere montate in un cd, un album fotografico virtuale che sarà donato alla classe. A partire da gennaio.

Adatto a: scuola primaria e classe prima della scuola secondaria di primo grado.
Obiettivi: promuovere il lavoro cooperativo di gruppo; far conoscere il linguaggio e la tecnica di finger art; promuovere il riconoscimento delle emozioni; sviluppare la motricità fine; finalizzare la cooperazione di gruppo sui temi proposti per ottenere l’opera e l’immagine desiderata; produrre una serie di fotografie, quale prodotto finale del laboratorio.
Incontri: 4 incontri della durata di 2 ore ciascuno.
Esperti: arte terapeuta, laureata in Storia dell’arte, esperti in linguaggio teatrale, pedagogisti ed educatori esperti in linguaggi narrativi e promozione della lettura

Leonardo da Vinci. Alla scoperta del genio
Un laboratorio, curato da un’illustratrice di libri per bambini, con l’intento di far sperimentare ai bambini in modo inedito e divertente, alcune tecniche artistiche di disegno e uso del colore, ma anche sottolineare l’importanza del disegno nella comunicazione di idee e nella progettazione. Il laboratorio fornisce inoltre nozioni sulla vita di Leonardo da Vinci, uomo, artista, inventore, fornisce nozioni di costume e storia rinascimentale.

Adatto a: classi terze, quarte e quinte della scuola primaria.
Obiettivi: stimolare la creatività individuale dei bambini. Scoprire l’importanza dell’osservazione della realtà e delle immagini. Scoprire l’importanza del disegno nella comunicazione di idee e nella progettazione. Far acquisire nozioni sulla vita di Leonardo da Vinci come uomo, artista e scienziato, costume e storia rinascimentale.
Incontri: da un minimo di 3 incontri della durata di 1,5 ore ciascuno.
Esperto: illustratrice, graphic designer.

Dalla terra ai colori dell’arte. Facciamo i colori servendoci della natura
In natura ci sono molti tesori colorati da scoprire! A volte capita di essere rapiti da un colore particolare che ritroviamo in un fiore, o in un frutto, o un seme, nella natura che ci sta intorno, nelle sabbie, nelle terre… Il mondo che ci circonda non ci offre solo la possibilità di osservare, ma possiamo anche servirci dello stesso per CREARE, COSTRUIRE, RIELABORARE,e DIVERTIRCI. Il potenziale della natura, può divenire stimolo alla sperimentazione. Questo laboratorio nasce per favorire l’invenzione: creiamo i colori servendoci della natura.

Adatto a: scuola dell’infanzia e scuola primaria.
Obiettivi: stimolare il pensiero creativo e conoscere e manipolare i prodotti della natura.
Incontri: da un minimo di 3 incontri di due ore ciascuno.
Esperto: arte terapeuta, laureata in Storia dell’arte.