La Scuola della Creatività è un ramo d’impresa che PromoCultura ha ideato per offrire sul territorio nuovi servizi, avvalendosi della preziosa collaborazione di figure professionali interne ed esperti e associazioni esterni che da anni operano nell’ambito della promozione della lettura e dei Beni Culturali. I laboratori proposti sono progettati e realizzati da figure professionali specializzate in letteratura per l’infanzia e pedagogia della lettura, in storia dell’arte, archeologia, in beni librari e archivistici, teatro, musica, linguaggio cinematografico. Il tema di fondo di tutti i laboratori è il Pensiero Narrativo. Le nostre proposte si articolano in laboratori narrativi tematici e laboratori di contaminazione dei linguaggi in aree diverse. Sono inoltre proposti alcuni servizi per le scuole come i percorsi di aggiornamento per docenti sulla letteratura per l’infanzia e adolescenza. Si offre inoltre la possibilità di personalizzare i singoli laboratori in modo da poterli adattare alle specifiche esigenze delle scuole.
Lavorare sulle narrazioni, prodotte attraverso i diversi medium, significa lavorare sulla “formazione dei sensi” e utilizzare nella didattica il cinema, il teatro, l’arte, la musica, può contribuire a favorire lo sviluppo globale della persona. I linguaggi afferenti ad ogni medium producono, secondo le frontiere della ricerca semiologica contemporanea, nuovi meccanismi di narrazione audiovisiva, nuove costruzioni di significati, nuovi linguaggi fatti di propri Codici, Procedure, Narrazioni che, infine, si contaminano a vicenda. Nell’epoca delle velocità e dell’esplosione dei linguaggi, i bambini e i ragazzi, pur nativi digitali, trovano difficoltà a comprendere questi linguaggi ibridi, altamente complessi, frutto di sovrapposizioni di codici e simboli. Le scoperte di Howard Gardner, che ha ipotizzato l’esistenza di intelligenze multiple con le quali l’uomo apprende il mondo (linguistica, logico-matematico, spaziale, musicale, corporeo-cinestesica, intrapersonale e interpersonale, naturalistica, etica, filosofico-esistenziale), ognuna funzionante in modo indipendente e con proprie regole, ci dicono che ognuno di noi apprende e conosce il mondo privilegiando una o più di queste intelligenze al di sopra delle altre. Da queste premesse prendono spunto le nostre proposte didattiche volte a far sperimentare ai bambini e ai ragazzi i diversi codici e linguaggi con cui si esprime il pensiero narrativo. Una Pedagogia della Multiliteracy che mette al centro la Design Literacy: la capacità di progettare e interpretare testi, che è oggi la competenza espressiva basica richiesta nell’era moderna. Un modo inedito di proporre percorsi tematici alle scuole, connessi allo sviluppo del pensiero narrativo, creativo, divergente. I nostri laboratori sono suddivisi in aree tematiche per ognuna della quali troverete un approfondimento, a queste a breve si aggiungerà l’ambito musicale attualemente in fase di sviluppo.